Tag

tassi bce

I tassi della BCE sono i tassi che la Banca Centrale Europea concede a tutte le banche che operano all’interno dell’Unione Europea. Viene utilizzato anche come parametro di riferimento per l’indicizzazione di mutui ipotecari a tasso variabile.
Scenari

Soltanto un mese fa i mercati mondiali avevano assegnato lo zero per cento di probabilità al rialzo dei tassi di interesse da parte della Banca centrale americana. E dopo che Mario Draghi ha preso di nuovo saldamente in mano il bazooka del Quantitative easing (Leggi l’approfondimento di Online Sim) nulla

Leggi tutto
Focus

C’è un vincitore sicuro dopo la manovra del governatore Mario Draghi (Leggi qui l’approfondimento di Online Sim) e questo vincitore ha un nome: corporate bond area euro, l’obbligazione emessa dalle aziende per finanziare la propria crescita. 
Questa asset class è entrata, infatti, nel programma di acquisto da 80 miliardi al

Leggi tutto
Idee di investimento

La Banca Centrale europea si è spinta oltre le aspettative e i mercati finanziari alla fine hanno risposto positivamente. Dopo qualche settimana all’insegna del rialzo gli investitori erano già tornati ad essere un po’ più ottimisti sebbene il movimento di crescita dei listini, divenuto consistente, avesse ancora il carattere di

Leggi tutto
Soldi & Finanza

Tassi a zero, Quantitative Easing, rendimenti negativi sulle emissioni AAA. Terminologie complesse, ma quanto mai familiari per chiunque si appresti a leggere notizie finanziarie. Eppure, sappiamo poco di come funziona l’indebitamento di una nazione. Dove origina? Chi lo ha portato ad assumere un ruolo così importante nella nostra vita? Se

Leggi tutto
Scenari

C’è una variabile che Mario Draghi teme più di qualsiasi tempesta sui mercati. E quella variabile si chiama deflazione, ovvero la discesa generalizzata dei prezzi, fenomeno opposto all’inflazione tanto invocata dai banchieri centrali dell’area euro per spingere la ripresa. I timori che Draghi aveva espresso un mese fa e aveva

Leggi tutto
Idee di investimento

Se dal punto di vista macroeconomico nulla di nuovo giunge dal continuo bombardamento di dati congiunturali cui ormai siamo abituati nell’era della sovrainformazione, desta sicura perplessità la constatazione che anche il nostro Paese abbia potuto collocare dei propri titoli a breve a tassi di interesse negativi. I sottoscrittori hanno accettato,

Leggi tutto