RISPARMIO ENERGETICO ATTIVO

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer resta inattivo.

Clicca in qualsiasi parte dello schermo per riprendere la navigazione.


foglia

Selezione e check-up sulla rete cinque asset nel market dei fondi

10 Novembre 2014 - Affari & Finanza

Resta il leader di mercato in Italia nel collocamento di fondi online, Online Sim del gruppo Ersel di proprietà della famiglia Giubergia: più di 4.000 fondi comuni di investimento e sicav di oltre 130 società di gestione italiane ed estere, commissioni scontate fino al 100% e un conto deposito completamente senza spese, un’offerta rivolta ai clienti privati, ma anche a investitori istituzionali e consulenti indipendenti.

Ma è qualcosa di più di un semplice “supermercato di fondi”: «Online Sim è nata nel 2000 e, all’inizio, per usare un paragone, era una sorta di supermercato hard discount, nel quale il cliente trovava una lunga scaffalatura, un numero elevato di referenze, tremila fondi, e cercava da solo in cosa investire » racconta Federico Taddei, che di Online Sim è l’amministratore delegato. «Negli ultimi anni abbiamo cambiato concetto, andando più nella direzione della grande distribuzione organizzata, un supermercato più strutturato, dove il cliente trova tutta una serie di servizi che lo mettono in condizione di fare le sue scelte di investimento in maniera più semplice. Non più solo una scaffalatura lunghissima, quindi, ma strumenti che supportano il cliente indicandogli dove trovare i fondi che gli servono».

Per fornire un supporto alle scelte di investimento, Online Sim ha condotto un’analisi sulla propria clientela e sui sottoscrittori di fondi e ha fatto riferimento alle best practice del settore, giungendo alla conclusione che sono tre, sostanzialmente, le domande che il cliente di fondi si pone: quali sono i migliori prodotti nelle diverse categorie di investimento, qual è il portafoglio di fondi che dovrei costruire in base alle mie esigenze e, infine, se ho già un portafoglio di fondi, ho fatto le scelte migliori? «Partendo da queste tre domande, abbiamo sviluppato tre servizi, molto innovativi».

La sezione mercati consente di verificare l’andamento, in termini di performance e di volatilità, delle varie asset class; all’interno di ciascuna di esse il cliente può individuare quali sono i migliori fondi. «Non è una selezione che facciamo noi, ma una società esterna, perché noi vogliamo essere assolutamente terze parti, non abbiamo conflitti di interesse, non spingiamo un prodotto o l’altro», precisa Taddei. Il secondo servizio offerto è quello dei portafogli modello, cinque portafogli con differenti profili di rischio/rendimento; una volta individuato il portafoglio più vicino alle proprie esigenze e caratteristiche, il cliente può scegliere i fondi migliori per attuarlo. Il terzo servizio è un check-up di portafoglio, rivolto a chi ha già un investimento in fondi: si verifica come si collocano i fondi del proprio portafoglio rispetto ai migliori prodotti di ciascuna categoria, se c’è un prodotto che, in base a indicatori di performance e di rischio, è decisamente preferibile a quello che si ha in portafoglio. «Non facciamo consulenza finanziaria.

È sempre il cliente che sceglie, aiutato da strumenti, basati su modelli quantitativi che, passo a passo, gli consentono di prendere confidenza con l’ampiezza della gamma e di investire scegliendo i prodotti migliori con tranquillità e sicurezza».

Nel nostro paese, però, i fondi comuni sono detenuti da un ristretto numero di risparmiatori benestanti e di età avanzata, il dubbio è che siano anche i meno propensi a utilizzare un operatore online. «Online Sim si rivolge a una clientela che già utilizza le tecnologie per lavoro e che ha fondi o risparmi da investire — risponde Taddei — Il risparmiatore online, in definitiva, è lo stesso che utilizzava i canali tradizionali, ma con la consapevolezza di poter ottenere di più operando comodamente da casa con un click. Non è, infatti, un tema legato tanto alle modalità con cui si usufruisce di un servizio, quanto alla qualità e varietà delle risposte offerte alle proprie esigenze di investimento».

L’identikit dell’utente tipo di Online Sim? Il 75% dei clienti ha un’età compresa tra i 40 e i 60 anni, per quasi quattro quinti è di sesso maschile, risiede prevalentemente nel nord Italia e in parte nel centro, possiede un discreto livello di competenze finanziarie e ha in media un patrimonio di almeno 100 mila euro.

Mancano i giovani, ma nell’ampia offerta di Online Sim non mancano i prodotti adatti a chi non dispone ancora di un capitale, come fondi pensione e piani di accumulo in fondi. «Sono strumenti che consentono di investire anche piccoli importi e che riducono il rischio del timing errato, l’entrare su un mercato nel momento sbagliato. Ma se posso fare una riflessione sul sistema Italia a livello più macroeconomico e sociale, direi che è vero che abbiamo ricominciato a risparmiare, ma chi risparmia sono le persone dai 40 anni in su. Le persone di 20-30 anni spesso non hanno ancora un lavoro, un reddito, per loro risparmiare è decisamente difficile. Dobbiamo augurarci che il paese riparta, in modo che anche i giovani possano risparmiare, il risparmio è dopotutto il primo livello di welfare di un paese».

Un’ultima annotazione riguarda la concorrenza, diverse banche online stanno ampliando l’offerta al risparmio gestito, in qualche caso con un approccio ad architettura aperta. Una minaccia per la Sim? «Sicuramente entreranno altri operatori, ma è un fatto positivo: come è accaduto in altri settori, nel momento in cui c’è tanta spinta, questa modalità di investimento sarà più conosciuta e sarà un vantaggio per tutti».

Inizia ora!

Scegli i servizi esclusivi ed evoluti della piattaforma italiana del risparmio gestito Online Sim e investi nei migliori fondi di investimento presenti sul mercato.

Hai ancora qualche dubbio?

Lascia i tuoi dati, verrai ricontattato da un nostro specialista.