Tag

emmanuel macron

Emmanuel Macron, nato a Amiens nel 1977 è il più giovane presidente della Repubblica francese. A soli trent’anni è entrato nella Banca d’Affari Rothschild. Nel 2012 è diventato Vice Segretario generale dell’Eliseo e nel 2014 Ministro dell’Economia. Nel 2016 ha fondato il movimento politico “En marche” non definibile né di destra né di sinistra. Nel 2017 lascia l’incarico di Ministro per candidarsi alle Elezioni Presidenziali.
Scenari

C’era una volta l’Europa a due velocità. E c’è ancora. La prima volta che questo scenario è emerso con forza è stato a febbraio 2017. A sostenere la tesi di un continente Ue con differenti velocità fu Angela Merkel, allora cancelliere uscente poi riconfermata alla guida della Germania, e lo

Leggi tutto
Scenari

A 100 giorni dalla salita all’Eliseo del presidente francese Emmanuel Macron, i mercati europei non hanno avuto la stessa spinta che Trump ha dato all’America. Anzi è vero il contrario. Da inizio maggio alla fine di agosto, Macron ha rappresentato un’opportunità di vendita piuttosto che di acquisto. La prova? Il

Leggi tutto
Idee di investimento

Il mese di giugno 2017 che sta per concludersi si è rivelato particolarmente interessante per i numerosi spunti di riflessione che si sono succeduti. Diversi eventi elettorali hanno animato le ultime settimane, con riflessi sui mercati che però si mantengono, complessivamente, in espansione. Qualche flessione si è comunque verificata, in

Leggi tutto
Scenari

Attesa anche se per nulla scontata, la vittoria alle elezioni presidenziali francesi di Emmanuel Macron, 39 anni, il leader del proprio movimento politico En Marche! oltre che filosofo di quella che in Francia è stata ribattezzata la “seconda sinistra”, la scuola di pensiero che mette insieme liberismo e socialismo, è anche

Leggi tutto
Focus

Non bastavano le imminenti elezioni francesi e l’idea che dopo l’estate tocca alla Germania di Angela Merkel. Ad aumentare i timori elettorali delle Borse è arrivato anche l’annuncio a sorpresa di Theresa May di elezioni anticipate all’8 giugno 2017. Questo cambio di programma ha spaventato prima di tutto la City,

Leggi tutto
Focus

Se vince Marine Le Pen, l’Europa è finita. Se perde, l’Europa è destinata ad andare a due velocità, con un gruppo di Paesi che puntano a legami ancora più stretti primeggiando sugli altri. È questo il sentiment degli osservatori politici a Bruxelles e nelle principali capitali europee, che agita i

Leggi tutto