Indeciso su come scegliere i migliori fondi pensione? Cerchiamo prima di capire cosa sono e a cosa servono questi prodotti finanziari a cui sempre più italiani scelgono di destinare i propri risparmi. Introdotti dal legislatore all’interno del panorama del risparmio gestito nei primi anni Novanta, e riformati successivamente da un decreto legislativo del 2005, i fondi pensione sono gli strumenti attraverso cui  i lavoratori possono costruirsi nel corso degli anni una pensione complementare a quella obbligatoria, versando periodicamente contributi e ricevendo, al termine dell’età lavorativa, una pensione “di scorta” ricavata dai guadagni che i capitali investiti hanno prodotto sul mercato durante il periodo di sottoscrizione.

Esistono diverse modalità di accesso e di partecipazione ai fondi pensione (a cui può contribuire il lavoratore stesso, il datore di lavoro o l’azienda attraverso il versamento del Tfr), ed esistono anche tante tipologie diverse di fondi, a seconda del proprio ambito lavorativo (aperti e chiusi, ad esempio) o in base alla modalità di versamento e ritiro dei capitali (a contribuzione definita o a prestazione definita).

Chiarito ciò, saper riconoscere i migliori fondi pensione all’interno della sterminata offerta proposta da banche, società di gestione e assicurazioni non è impresa semplice. È consigliabile valutare sempre la presenza, all’interno del contratto di previdenza integrativa sottoscritto, di alcune caratteristiche e condizioni che solo alcuni operatori finanziari sono in grado di garantire: innanzitutto un buon grado di flessibilità, per permettere all’investitore di differenziare i propri risparmi secondo differenti profili di rischio. In secondo luogo il risparmio: è sempre preferibile scegliere di affidare i propri capitali a chi non pretende commissioni onerose o costi di ingresso. Il risparmio previdenziale risulta vantaggioso anche perché i contributi versati al fondo sono deducibili ai fini IRPEF con un limite massimo di 5.164,57 euro all’anno.

Idee di investimento

Online Sim, la piattaforma italiana del risparmio gestito, offre ai suoi clienti la possibilità di investire in fondi pensione in completa autonomia scegliendo a zero commissioni di ingresso e con commissioni di gestione molto competitive tra i prodotti di SecondaPensione e Arca Previdenza.

Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Articolo precedente

Perché è nato il denaro?

Articolo successivo

Jack Ma fa rotta su Netflix e si fa la banca

Autore

Online SIM

Online SIM

Online SIM SpA è la piattaforma italiana online del risparmio gestito. Online SIM offre ai suoi clienti la possibilità di investire i propri risparmi online in più di 4.000 fondi comuni d’investimento e sicav di oltre 130 case d’investimento fra le più grandi al mondo, oltre che in Piani di Accumulo del Capitale, Fondi Pensione per la previdenza integrativa e PIR Piani Individuali di Risparmio. Con Online SIM investi in fondi a commissioni scontate del 100% e un conto deposito a Zero Spese.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *