Il ritorno della volatilità sui mercati e la lunga corsa delle azioni, suggeriscono di aumentare la diversificazione valutando le obbligazioni, anche se i rendimenti sono ancora compressi a causa dei tassi. Questo non significa abbandonare le azioni per le obbligazioni e soprattutto comporta la corretta valutazione del rischio che si corre ad investire in obbligazioni. Il termometro per misurarlo è il risultato dell’indagine condotta da Natixis Investment managers su un campione di 500 società di investimento globali, che insieme gestiscono 19 mila miliardi di dollari di asset, prevale la prudenza. La ragione? L’anno che si sta per chiudere è stato favorevole a quasi tutte le asset class e l’assenza di volatilità è stata dominante. Ora lo scenario sta cambiando: la volatilità ha rialzato la testa e i gestori sono a caccia di strategie alternative da inserire in portafoglio.

Sul fronte obbligazionario depresso da anni di tassi bassi la scelta è più complicata. Oltre il 70% dei gestori sentiti da Natixis investment managers, infatti, ritiene che un periodo prolungato di bassi tassi di interesse abbia portato alla creazione di bolle e in prospettiva, il 62% degli investitori istituzionali considera il rialzo dei tassi di interesse come la principale preoccupazione del 2018, in grado di mettere in moto una correzione dei prezzi obbligazionari. Qual è la strategia da adottare?

I grandi gestori hanno scelto tre strade:

  • Riposizionare i portafogli a prova di volatilità, soprattutto dopo l’avvio da parte delle banche centrali della graduale riduzione degli stimoli monetari.
  • Cercare alternative alle obbligazioni andando a caccia di rendimenti più elevati su asset poco tradizionali, come il private equity, il private debt, le infrastrutture e l’immobiliare.
  • Gli investitori istituzionali, infatti, ritengono che il mercato obbligazionario sia la classe di investimento più a rischio bolla (42% degli intervistati) e sono addirittura paragonabili al 64% degli investitori che vede una bolla sul Bitcoin.

 

IDEE DI INVESTIMENTO

La caccia degli investitori istituzionali è aperta soluzioni di investimento alternative e decorrelate che possano aiutarli ad affrontare le sfide dei mercati nel 2018. Queli posso essere le mosse dei risparmiatori in questa situazione di mercato? Secondo l’analisi di Morningstar in questa fare di mercato va cercata i più possibile la diversificazione di portafoglio tra azioni e obbligazioni e all’interno delle obbligazioni devono essere pronti a diversificare ulteriormente secono tre linee guida:

  • Essere pronti a investire in una gamma più ampia di settori del reddito fisso e a diversificare tra obbligazioni governative globali, ad alto merito creditizio e obbligazioni societarie ad alto rendimento, i cosiddetti high yield.
  • L’euro e i titoli in euro permettono una maggiore diversificazione e prospettive di rendimento.
  • Sul settore obbligazionario governativo, bisogna essere pronti a guardare sui mercati emergenti e verso le obbligazioni legate all’inflazione, con approccio che guardi anche a valute diverse dall’euro.

La migliore diversificazione possibile è garantita dai fondi obbligazionari globali (Categoria Morningstar: Obbligazionari Globali euro).

I migliori fondi obbligazionari per diversificare a livello globale

ProdottoRendimento 3yRendimento 1y
M&G Global Government Bond Euro A Acc5,61%-2,26%
Carmignac Portfolio Global Bond Classe A Eur Acc5,02%-0,10%
PIMCO GIS Global Bond Inst Acc $Ccy Exps4,69%-2,87%
JSS Short-Term Bond Glbl Opp C $ acc4,53%-7,79%
PIMCO GIS Glbl Adv Instl USD Acc4,43%-1,75%
T. Rowe Price Global Aggregate Bd Z USD4,39%-4,56%
GAM Star Dynamic Global Bd Ord USD Acc3,98%-2,64%
MS INVF Global Bond I3,92%-2,28%
Amundi Funds Bond Global Classe Su3,87%-0,83%
Russell Inv Global Bond A3,85%-3,24%
BNY Mellon Global Oppc Bd USD X Acc3,64%-5,93%
Legg Mason BW Glb OppcFxInc A Inc M $3,51%-1,05%
Templeton Global Total Return Fund Classe A (dis) Usd3,47%-6,68%
Neuberger Berman Global Bond USD I Acc3,45%-3,98%
New Capital Global Dynamic A EUR3,45%-0,11%
Nella tabella, i migliori fondi obbligazionari globali ordinati per rendimento a tre anni. Fonte: Morningstar Direct. Dati in euro.

Scopri sulla piattaforma Online SIM l’offerta completa dei fondi di investimento per investire.


Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Articolo precedente

A Natale i consumi diventano un’esperienza. Come investire

Articolo successivo

Portafoglio 2018: Asia emergente, Giappone ed Europa per investire in fondi azionari

Autore

Roberta Caffaratti

Roberta Caffaratti

E' responsabile delle attività di editoria aziendale e di content marketing di Lob Pr+Content. Ha seguito per anni il settore del risparmio gestito prima come caporedattore di Bloomberg Investimenti e poi vice caporedattore di Panorama Economy (gruppo Mondadori). E' stata chief content web manager di News 3.0.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *