Ripartenza della Cina, utili societari in forte ripresa, cambio delle politiche monetarie. Dopo un 2022 da dimenticare, i mercati emergenti sono l’area più interessante su cui entrare in questo momento. Ma quali mercati emergenti? L’Asia-Pacifico è l’area da scegliere, secondo l’analisi di Pictet Asset Management e Robeco.

I punti a favore dei mercati emergenti Asia-Pacifico:

  • La Cina riparte e dà forza a tutta l’Asia. La riapertura della Cina e la fine dei lockdown duri è la chiave di investimento del 2023. Il rally del 50% nel mercato azionario cinese è un segno concreto, le attese sugli utili sono ottime e fanno ben sperare in una tenuta nei prossimi 12 mesi.
  • Il ritorno dei beni di consumo e dell’immobiliare. La ripresa cinese è trainata dalla spesa al consumo che favorisce la riprese del settore dei beni discrezionali e delle proprietà immobiliari, che dovrebbero godere inoltre dello stimolo monetario proveniente dalla Banca Popolare Cinese (PBoC).
  • Occhi puntati sugli utili. Il ritorno della Cina sul palcoscenico globale porta anche a un miglioramento delle dinamiche dei mercati emergenti, che godono già di un premio di crescita superiore rispetto alle controparti sviluppate. Gli investitori sottovalutano notevolmente la crescita degli utili delle società nei mercati emergenti per quest’anno che potrebbero sorprendere con rialzo del 7-9% nel 2023.
  • Una buona componente di materie prime. L’esposizione alle materie prime è un aspetto importante quando si investe in Asia-Pacifico, dato che le imprese estrattive dovrebbero beneficiare nel lungo periodo del crescente dinamismo post-Covid della Cina e dell’intera regione.
  • L’Asia è interessante per la tecnologia. Vietnam e Indonesia oltre alla Cina sono considerati a livello geografico Paesi interessanti. La catena del valore tecnologico dell’Asia, trainata dall’Internet of Things, dal 5G e dall’intelligenza artificiale, rimane interessante, insieme ad alcune banche e società finanziarie avvantaggiate dalla ripresa della crescita dei prestiti.
  • Occasione di diversificazione value. L’Asia rappresenta un’occasione di diversificazione di portafoglio azionario su titoli value, ovvero con un forte potenziale inespresso in base alla valutazione attuale.

IDEE DI INVESTIMENTO

Cina e India sono le due locomotive dei Paesi emergenti asiatici seguiti da Taiwan e Corea del Sud. Da non sottovalutare nell’area Pacifico il peso dell’Australia e, se si guarda agli utili, la nuova era del Giappone che è uscito dalla deflazione. L’Asia-Pacifico rimane quindi l’area da scegliere,

I migliori fondi mercati emergenti

Ecco dove hanno investito i migliori fondi mercati emergenti (Categoria Morningstar Azionari Paesi Emergenti) presenti sulla piattaforma di Online SIM.

  • RAM (Lux) Systematic Funds – Emerging Markets Equities Classe F è un fondo azionario denominato in dollari specializzato nei mercati emergenti che investe prevalentemente nel mercato asiatico. Lanciato nel 2009, ha un rendimento del 6,07% a tre anni (dati Morningstar aggiornati a febbraio 2023). Finanza e tecnologia sono i primi settori in portafoglio. L’Asia emergente vale il 33% mentre l’Asia Paesi sviluppati il 37%.

RAM (Lux) Systematic Funds - Emerging Markets Equities Classe F

  • Carmignac Emergents Classe A Eur Acc è un fondo azionario mercati emergenti che investe nei paesi emergenti in Asia, America Latina, Europa dell’Est, Medio Oriente ed Africa. Mette in portafoglio una selezione di titoli di società dei paesi con uno spiccato potenziale di sviluppo. Lanciato nel 1997, ha un rendimento del 3,36% a tre anni (dati Morningstar aggiornati a febbraio 2023). Beni di consumo e tecnologia sono i primi settori in portafoglio. L’Asia emergente vale il 49% mentre l’Asia Paesi sviluppati il 29%.

Carmignac Emergents Classe A Eur Acc Asia-Pacifico

  • JPMorgan Funds – Emerging Markets Dividend Fund Classe A Eur Inc è un fondo azionario mercati emergenti che investe in titoli azionari ad elevato dividend yield, partecipando al contempo alla crescita del capitale nel lungo periodo. Lanciato nel 2012, ha un rendimento del 3,08% a tre anni (dati Morningstar aggiornati a febbraio 2023). Finanza e tecnologia sono i primi settori in portafoglio. L’Asia emergente vale il 44% mentre l’Asia Paesi sviluppati il 33%.

JPMorgan Funds - Emerging Markets Dividend Fund Classe A Eur Inc

Scopri gli altri fondi di investimento disponibili sulla piattaforma Online SIM.

Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Articolo precedente

Megatrend di investimento: non c’è agricoltura senza innovazione

Articolo successivo

Megatrend di investimento: siamo pronti all’auto elettrica?

Autore

Roberta Caffaratti

Roberta Caffaratti

Giornalista segue da oltre 20 anni le dinamiche del mercato del risparmio gestito, della consulenza finanziaria e dei protagonisti del mondo degli investimenti. Prima come caporedattore di Bloomberg Investimenti e poi vicecaporedattore di Panorama Economy (Gruppo Mondadori).
Nel 2015, dopo la lunga carriera nella carta stampata economica, è passata alla comunicazione come responsabile delle attività di editoria aziendale e di content marketing di Lob Pr+Content occupandosi di progetti editoriali in diversi settori (risparmio, finanza, assicurazioni).
Dal 2015 cura, inoltre, la redazione dei contenuti del Blog di Online SIM, che oggi conta oltre 1200 articoli.

Nessun commento

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa