L’inverno dei mercati finanziari ha confermato il cambiamento di umore e l’aumento della volatilità che erano cominciati nell’autunno 2019. Per affrontare questo scenario che è destinato a durare per tutto l’anno occorre applicare al portafoglio investito la massima diversificazione del rischio utilizzando tutte le asset class a disposizione, privilegiando la qualità e la liquidità. Una buona diversificazione di portafoglio non può prescindere dalla componente obbligazionaria che ha tre caratteristiche chiave:

  • La prima caratteristica è la protezione del capitale perché il valore nominale di un’obbligazione torna per intero alla scadenza all’investitore, cosa che non succede mai con le azioni. Questa caratteristica rende le obbligazioni un’asset class interessante per gli investitori che cercano sicurezza e non vogliono perdere il capitale investito.
  • La secondo caratteristica chiave delle obbligazioni è la generazione di reddito attraverso il pagamento di cedole che possono avere cadenza trimestrale, semestrale o annuale. Il guadagno generato dalle cedole può essere reinvestito e questo è ciò che accade di norma nella gestione di un fondo comune.
  • La terza caratteristica chiave delle obbligazioni è coprire il rischio in caso di una frenata dell’economia. Un rallentamento della crescita come quello attuale porta anche a un calo dell’inflazione che rende più appetibili le obbligazioni rispetto alle azioni.

IDEE DI INVESTIMENTO

Utilizzare le obbligazioni come fonte di diversificazione del portafoglio per ridurre la volatilità e il rischio non significa per forza restare in difesa. Secondo l’analisi di Chris Iggo, CIO Obbligazionario di AXA Investment Managers, le prospettive sui tassi di interesse restano poco brillanti per gli investitori obbligazionari che hanno come valuta base l’euro, il franco svizzero e lo yen. La ragione? I rendimenti locali rimangono ancorati ai tassi negativi, una situazione che probabilmente non cambierà molto presto. La soluzione per Iggo è puntare sui mercati investment grade e high yield e sui mercati emergenti che oggi sembrano più interessanti. «Si tratta di un’asset class che serve ancora a proteggere il capitale, a ottimizzare il rendimento quando gli yield più elevati ne offrono l’occasione, e ad accumulare ricchezza attraverso le opportunità di reinvestimento che dovrebbero manifestarsi sul mercato», ha affermato Iggo.
C’è da tenere conto anche della storica correlazione tra mercati azionari e rendimento delle obbligazioni high yield che è ormai venuta meno da dieci anni a questa parte. «Nel mercato obbligazionario high yield sta emergendo un trend: negli ultimi anni, i settori meno esposti alle disruption, come per esempio quella tecnologica, sono stati scambiati a premio pari a quello dei settori disruptive», ha detto Fraser Lundie, Co-Head of Credit di Hermes Investment Management. «Ciò è diventato particolarmente evidente negli ultimi due anni, periodo in cui la correlazione tra i rendimenti dei mercati azionari e i rendimenti delle obbligazioni ad alto rendimento è fortemente diminuita».

Questa dinamica, in un’ottica di diversificazione, favorisce una gestione attiva del portafoglio investito in high yield come quella dei fondi obbligazionari specializzati (Categoria Morningstar: Obbligazionari High Yield Euro):

La top 10 dei fondi obbligazionari high yield euro

ProdottoRendimento 3yRendimento YTD
DWS Invest Euro High Yield Corporates Classe LC Eur6,07%1,69%
DPAM L Bonds EUR Corporate High Yield5,59%1,64%
Janus Henderson Horizon Fund - Euro High Yield Bond Fund5,52%2,12%
Muzinich Europeyield Fund Hedged Euro Accumulation S Units5,41%1,34
Schroder International Selection Fund EURO High Yield C Distribution QV5,17%1,76%
Neuberger Berman European High Yield Bond Fund EUR I3 Accumulating Class5,15%1,92%
Robeco European High Yield Bonds EH €5,07%1,46%
BlackRock Global Funds - European High Yield Bond Fund D2 EUR5,06%2,02%
Morgan Stanley -European Currencies High Yield Bond Fund Classe A Eur Inc4,98%1,39%
R-co Euro High Yield IC EUR4,93%1,55%
Nella tabella, i migliori fondi obbligazionari high yield euro ordinati per rendimento a 3 anni. Dati in euro aggiornati a gennaio 2019. Fonte: Morningstar.

Guarda gli altri fondi Obbligazionari High Yield Euro disponibili sulla piattaforma Online SIM.

Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Articolo precedente

Inflazione ancora al palo. Le opportunità sui fondi obbligazionari

Articolo successivo

La Cina rivoluziona il commercio digitale. Come investire

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *