Inizia un altro anno e chissà cosa può portare.

Se i meme che girano su Internet sono una proiezione di quanto può accadere, le premesse indicano che il 2021 non sarà così diverso dal 2020. L’arrivo del vaccino contro il Covid-19 fa sperare tuttavia che le cose possano migliorare anche se lentamente.

In questo periodo così incerto, i buoni propositi per il nuovo anno sembrano sospesi e in qualche caso futili. Se scendiamo nel settore del risparmio, mai come quest’anno occorre fare un elenco delle buone pratiche da seguire perché una corretta disciplina di investimento mette al riparo dalla volatilità dei mercati e consente di raggiungere i propri obiettivi.

Ecco una piccola guida per investire nel 2021:

  1. Definisci un obiettivo raggiungibile. Quando si fa un elenco di buoni propositi ci si lascia spesso trasportare dall’immaginazione e da traguardi spesso non raggiungibili. Il primo problema è che molto spesso si fa un lungo elenco di cose che hanno un effetto e si disperdono le energie. Meglio concentrarsi su un unico obiettivo e cercare di raggiungerlo davvero.
  2. I piccoli obiettivi sono meglio di quelli grandi. Il secondo punto è una conseguenza del primo e ha molto a che fare con il tempo che serve per raggiungere un obiettivo. Possono esserci obiettivi di investimento di breve termine che possono essere raggiunti in un solo anno, come risparmiare per rinnovare l’arredamento di casa, per fare una vacanza quando si potrà tornare a viaggiare, oppure per acquistare una nuova auto. Ci sono poi obiettivi di lungo termine da raggiungere nell’arco di anni, come costruire una pensione integrativa, risparmiare per l’università dei propri figli o per l’anticipo in vista dell’acquisto di una casa.
  3. Flessibilità nell’investimento. La pandemia ci ha lasciato una lezione importante, ovvero bisogna sempre costruire portafogli di investimento flessibili che possano essere modificati in caso di imprevisti del mercato. Flessibilità non significa venir meno ai propri obiettivi di investimento, anzi, significa calibrare il proprio portafoglio proprio in funzione dell’obiettivo iniziale.
  4. Pianifica le entrate e le uscite e pensa positivo. Una corretta gestione del budget familiare è la prima regola di un buon investitore. Pianificare entrate e uscite prevedendo quali sono le spese fisse da affrontare nel 2021 consente di programmare correttamente i propri investimenti.
  5. Abbraccia il cambiamento. La pandemia ci ha costretto a un cambiamento dello stile di vita e molte delle nuove abitudini che sono arrivate nel corso dell’ultimo anno sono destinate a restare per lungo tempo. Lo smart working, per esempio, ha ridisegnato il mondo del lavoro e l’uso delle tecnologie ha accelerato processi di innovazione in diversi settori (automotive, energie rinnovabili, salute). I cambiamenti in atto sono un’indicazione dei trend di investimento di lungo termine che oggi, più facilmente rispetto a un anno fa, possono diventare temi di investimento da mettere in portafoglio, guardando la lungo periodo.

IDEE DI INVESTIMENTO

portafogli modello sono il servizio più indicato e completo per accompagnarti nelle scelte di investimento. Un portafoglio modello è costruito con asset class e viene sviluppato sulla base di metodologie quantitative. In questo modo si ottengono diversi gradi di rischio che vengono associati al profilo dell’investitore.

Scopri i portafogli modello che Online SIM ha selezionato tra quelli offerti dalle migliori società di gestione, compresi i più recenti investimenti sostenibili.

Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Articolo precedente

Gestioni ESG: nuove regole aiutano a investire

Articolo successivo

Chi sale e chi scende: le classifiche dei migliori fondi a dicembre 2020

Autore

Roberta Caffaratti

Roberta Caffaratti

E' responsabile delle attività di editoria aziendale e di content marketing di Lob Pr+Content. Ha seguito per anni il settore del risparmio gestito prima come caporedattore di Bloomberg Investimenti e poi vice caporedattore di Panorama Economy (gruppo Mondadori). E' stata chief content web manager di News 3.0.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *