Per J.P.Morgan Asset Management e BlackRock non ci sono dubbi: l’aumento degli spread obbligazionari è un’opportunità da cogliere per gli investitori a caccia di rendimento. Il terreno di caccia è il segmento delle obbligazioni high yield che, esattamente come le azioni, sono state investite da una forte volatilità nelle ultime settimane e si sono indebolite. Ma questa debolezza, secondo J.P.Morgan Asset Management, dovrebbe essere di breve durata e sicuramente non così importante come è stato nel primo trimestre 2020. La ragione? Il sostegno delle banche centrali è forte e un ulteriore allargamento degli spread è una buona opportunità per incrementare la propria esposizione sul segmento high yield e proseguire nella caccia al rendimento.

Secondo i gestori di BlueBay Asset Management, società specializzata nella gestione obbligazionaria e molto attenta alla sostenibilità, sono proprio i rendimenti il punto di forza degli high yield in questa fase di mercato con un’avvertenza: la selezione dei titoli in portafoglio deve puntare tutto sulla qualità degli emittenti. Ad essere favorite al momento sono le aziende non cicliche, meno legate alla ripresa economica post virus che sarà lenta, e che presentano bilanci solidi per sostenere questo periodo non facile. Europa e Usa sono le aree geografiche dove la selezione dovrebbe concentrarsi maggiormente e i settori vincenti sono telecomunicazioni, tecnologia e finanza.

IDEE DI INVESTIMENTO

La selezione e l’acquisto di una singola obbligazione high yield per dare una spinta al rendimento è un rischio troppo alto e il margine di errore elevato. Un fondo obbligazionario specializzato nelle obbligazioni high yield mette al riparo da questo rischio offrendo la massima diversificazione in termini di emittenti, aree geografiche e durata delle obbligazioni in portafoglio.

Per Columbia Threadneedle Investments, l’emergenza Covid dà un nuovo slancio al rally obbligazionario perché i tassi nei prossimi 3-5 anni riprenderanno a scendere, diventando negativi negli Usa, a causa del rallentamento della crescita e dell’intensificarsi delle misure politiche non convenzionali delle banche centrali. In questo scenario secondo BlackRock la preferenza va data alle obbligazioni high yield per una questione di fondamentali: molte delle obbligazioni del segmento non esprimono a pieno il loro valore nel prezzo, perché è ancora elevato il tasso implicito di fallimento che si assegna a questi bond, a causa della congiuntura economica.

Per investire in obbligazioni high yield a livello globale ci sono fondi obbligazionari specializzati (Categoria Morningstar Obbligazionari High Yield Globali) che offrono la più ampia diversificazione di portafoglio.

Fondi obbligazionari high yield: i migliori per rendimento

ProdottoRendimento 3yRendimento 1y
BlueBay Global High Yield Bd C USD5,60%-1,73%
Janus Henderson Horizon Fund - Global High Yield Bond Fund Usd Classe A5,01%-4,92%
Robeco High Yield Bonds DH $4,19%-5,15%
BNP Paribas Funds Euro High Yield Short Dur Bond I H USD Capitalisation4,10%-3,68%
Aegon High Yield Global Bd A Acc USD4,06%-6,28%
AXA World Funds - Global High Yield Bonds I Capitalisation USD*3,92%-3,43%
BGF Global High Yield Bond Fund Classe E2 USD3,81%-3,28%
Pimco High Yield Bond Fund Classe E Acc3,48%-4,69%
Nordea 1 - Global High Yield Bond Fund Classe BP Usd3,31%-5,44%
Nordea 1 - European High Yield Bond Fund Classe E (acc)3,28%-5,23%
BGF Global High Yield Bond Fund Classe E2 EUR3,28%-3,76%
HSBC GIF Global High Yield Bond Classe AC Acc Usd3,11%-4,80%
Bny Mellon Global High Yield Bond Fund (eur) Classe A3,10%-6,15%
MFS Meridian Funds - Global High Yield Fund A2 EUR**2,89%-4,83%
Nordea 1 - International High Yield Bond Fund Classe BP Eur2,88%-5,83%
Fonte: Morningstar. Dati in euro. Rendimenti % disponibili al 30 settembre 2020. I rendimenti a tre anni sono annualizzati.

*Fondo riservato ad investitori istituzionali, è disponibile in classe A

**Il fondo è disponibile sulla piattaforma in classe A1

Scopri gli altri fondi di investimento disponibili sulla piattaforma Online SIM.


Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

 

Articolo precedente

Chi sale e chi scende: le classifiche dei migliori fondi a settembre 2020

Articolo successivo

Perché il Green Deal è una spinta decisiva non solo per l’Europa

Autore

Roberta Caffaratti

Roberta Caffaratti

E' responsabile delle attività di editoria aziendale e di content marketing di Lob Pr+Content. Ha seguito per anni il settore del risparmio gestito prima come caporedattore di Bloomberg Investimenti e poi vice caporedattore di Panorama Economy (gruppo Mondadori). E' stata chief content web manager di News 3.0.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *