Nella ricerca di rendimento sulla parte obbligazionari di portafoglio chi avesse scelto di rischiare nel primo semestre 2021 avrebbe avuto ragione. In testa alla classifica della performance, con uno sprint che si è compiuto soprattutto a giugno, ci sono i fondi che investono in obbligazioni ad altro rendimento, high yield. Secondo un’analisi di Morningstar, che ha analizzato tutte le strategie che investono nel debito high yield, in media nel primo semestre 2021 il rendimento è stato 6,6% (dati in euro aggiornati a metà luglio 2021).

In un mercato costretto in un ambito ristretto ma molto volatile, le occasioni sui bond si trovano andando a caccia di acquisti di obbligazioni che scendono a prezzi interessanti. Questo è vero soprattutto nel segmento high yield. Secondo l’analisi di Luke Hickmore, gestore obbligazionario di Aberdeen Standard Investment, questo offre opportunità su settori legati all’uscita dal lockdown, come aeroporti e compagnie aeree, navi da crociera e villaggi turistici.

Per Hickmore ciò che conta oggi per investire sul mercato obbligazionario è guardare al rendimento reale dei titoli di Stato per capire quali possono essere i movimenti di inflazione e banche centrali nei prossimi nove mesi.

IDEE DI INVESTIMENTO

I fondi obbligazionari high yield restano la migliore scelta anche per il secondo semestre 2021. Infatti consentono di giocare in difesa contro l’inflazione e allo stesso tempo di stare in attacco alla ricerca di rendimento.

  • Le obbligazioni high yield sono in grado di sopportare meglio periodi di inflazione più elevata perché l’aumento dei prezzi può sostenere i proventi.
  • Sono un’opportunità di investimento ESG sia se si guarda alle obbligazioni high yield globali con una preferenza tattica per gli emittenti europei. Questo perché il mercato europeo high yield è strutturalmente meno esposto alle società energetiche ad elevata intensità di C02.
  • L’offerta di obbligazioni high yield è in costante ascesa e questo migliora la qualità del credito dei bond

Per investire in obbligazioni high yield a livello globale ci sono fondi obbligazionari specializzati (Categoria Morningstar Obbligazionari High Yield Globali) che offrono la più ampia diversificazione di portafoglio.

La Top 5 per rendimento dei fondi obbligazionari high yield globali

ProdottoRendimento YTDRendimento 3y
Amundi Obbligazionario Globale High Yield Classe A Eur Inc7,81%3,90%
Nordea 1 - Global High Yield Bond Fund Classe BP Usd7,73%5,95%
BNP Paribas Funds - Euro High Yield Short Duration Bond Classe Classic Eur7,25%4,80%
Fidelity Global High Yield Fund Classe E acc Euro7,23%5,31%
Schroder ISF Global High Yield EUR hedged Classe A Dis7,17%5,66%
Fonte: Morningstar. Dati in euro. Rendimenti % disponibili a luglio 2021. I rendimenti a tre anni sono annualizzati. I fondi sono ordinati per rendimento da gennaio 201 e sono stati selezionati tra quelli presenti sulla piattaforma di Online sim.

Scopri gli altri fondi di investimento disponibili sulla piattaforma Online SIM.

Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Articolo precedente

Viaggi: l’era del turismo spaziale è cominciata?

Articolo successivo

Obiettivo 2030: un Pianeta a emissioni zero. Dove investire

Autore

Roberta Caffaratti

Roberta Caffaratti

E' responsabile delle attività di editoria aziendale e di content marketing di Lob Pr+Content. Ha seguito per anni il settore del risparmio gestito prima come caporedattore di Bloomberg Investimenti e poi vice caporedattore di Panorama Economy (gruppo Mondadori). E' stata chief content web manager di News 3.0.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *