Secondo un’analisi di Bloomberg nella prima metà del 2021 sono stati emessi oltre 294 miliardi di green bond in 49 Paesi e 29 valute. Numeri che indicano il raddoppio del mercato delle obbligazioni verdi negli ultimi cinque anni. La ragione? Promettono di aiutare in modo attivo cause ambientali e sociali attraverso regole ben definite dell’utilizzo dei proventi.

L’Europa ha il primato dei green bond

Circa il 53% dei green bond venduti nel primo semestre 2021 proviene da emissioni in Europa, Medio Oriente e Africa. Se guardiamo alle valute, Al primo posto l’euro, al secondo il dollaro Usa, al terzo lo yuan cinese. In generale, l’emissione complessiva di green bond si sta avvicinando al massimo storico, con circa 294 miliardi raccolti nella vendita nei primi sei mesi di quest’anno, poco meno del record di 309 miliardi venduti durante tutto il 2020.

M&G Investments ha messo in fila i numeri che fotografano la portata del fenomeno green bond in Europa:

  • in Europa l’emissione di obbligazioni ESG nel 2021 rappresenta il 26% dell’offerta totale di bond Investment Grade denominati in euro;
  • 1 euro ogni 4 emesso in bond in Europa è stato destinato a specifici obiettivi ambientali o sociali; l’emissione di bond ESG ad alto rendimento nel 2021 adesso vale il 20% del mercato complessivo in euro;
  • a trainare il mercato sono state le istituzioni finanziarie che hanno emesso quasi 97 miliardi di dollari di debito verde nella prima metà del 2021;
  • sono tre i settori più prolifici: immobiliare, utilities e bancario e una grande spinta arriva anche dalle emissioni di social bond dove dominano emissioni di organismi sovranazionali e banche, entrambi nella posizione giusta per sostenere progetti come quelli di housing sociale.

IDEE DI INVESTIMENTO

L’aumento dell’offerta di green bond è un fattore positivo e porta alcuni vantaggi per chi investe:

  • quando cresce l’offerta c’è una maggiore diversificazione settoriale, per area geografica e per qualità delle emissioni. Questo porta a valutare meglio il rischio di un’obbligazione.
  • un numero maggiore di emissioni fa crescere anche la liquidità sul mercato delle obbligazioni green e rendere le valutazioni più equilibrate contenendo il cosiddetto fenomeno greenium che secondo uno studio di Mirova ha cominciato a ridursi a partire da inizio 2021.

Scopri come investire sui green bond scegliendo i migliori fondi obbligazionari globali selezionati da Online Sim.

Scopri anche l’intera gamma dei fondi ESG disponibili sulla nostra piattaforma per investire in modo sostenibile sui trend di lungo termine della sostenibilità ambientale.

Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Articolo precedente

Chi sale e chi scende: le classifiche dei migliori fondi ad agosto 2021

Articolo successivo

Consulenza al risparmio: c’è da fidarsi di TikTok?

Autore

Roberta Caffaratti

Roberta Caffaratti

E' responsabile delle attività di editoria aziendale e di content marketing di Lob Pr+Content. Ha seguito per anni il settore del risparmio gestito prima come caporedattore di Bloomberg Investimenti e poi vice caporedattore di Panorama Economy (gruppo Mondadori). E' stata chief content web manager di News 3.0.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *