In una fase di mercato i cui i rischi aumentano, diversificare il portafoglio e posizionarsi su una corretta asset allocation diventa sempre più difficile. Occorre cambiare l’ottica di investimento per trovare il giusto mix tra i tasselli che compongono il proprio investimento. Per chi ha un orizzonte temporale di lungo termine una buona scelta è puntare sui megatrend di investimento che sono spesso legati a temi specifici di mercato.

Ci sono diverse società di gestione del risparmio che hanno come vocazione la selezione di investimenti a tema, tra queste le più attive sono: Robeco, Thematics asset managemet (gruppo Natixis IM), Pictet asset management e Decalia asset management. Ma anche tra i grandi asset manager questa tendenza sta prendendo piede nell’ampliamento della gamma prodotti con Amundi, Fidelity, Jp Morgan e BlackRock tra le società più attive.

Ma come individuare i temi giusti da mettere in portafoglio?

La decisione migliore è affidarsi alla selezione che i grandi gestori fanno, studiando il mercato con analisi mirate di lungo periodo. Un spunto interessante arriva dal Big Book of Trends & Thematic Investing di Robeco aggiornato a ottobre 2020 che adottando un approccio alle tendenze e all’investimento tematico mira a identificare i temi e le aziende che possono trarre un vantaggio strutturale dai cambiamenti sociali ed economici.

I megatrend individuati da Robeco sono tre: il cambiamento delle tecnologie, il cambiamento legato a sociodemografia e la preservazione della terra.

  • Il cambiamento tecnologico, è probabilmente il megatrend di più vasta portata in termini di creazione opportunità di investimento perché ha stretti legami con la quarta rivoluzione industriale e l’economia globale e l’impatto sui portafogli si vede già nel breve termine.
  • Il cambiamento sociodemografico ha il vantaggio di essere più prevedibile e lo svantaggio di avere un andamento lento. Per questo gli effetti sul portafoglio di questo tema sono visibili nel lunghissimo periodo. Il tema adesso è guidato da una popolazione globale che invecchia, da nuove generazioni nativi digitali e da una classe media in ascesa nei paesi emergenti, come Cina e India.
  • La preservazione della terra è un megatrend che sta guidando molti cambiamenti: da una produzione alimentare più sostenibile a sistemi energetici più puliti, ai veicoli ibridi ed elettrici. Questi cambiamenti sono spesso guidati da una crescente scarsità di risorse e sono legati a filo doppio con la sostenibilità e fattori ESG.

Questi cambiamenti presentano sia sfide che opportunità e il virus ha dato un’accelerazione ai trend già in atto, secondo l’analisi di Pictet asset management che individua alcuni temi impattati maggiormente dal coronavirus: la digitalizzazione e la sicurezza informatica, l’automazione industriale e la robotica, la nutrizione e l’acqua.

IDEE DI INVESTIMENTO

La decisione di investire in un fondo tematico è, in un certo senso, una scelta di campo: i temi sono tanti e offrono tutti opportunità interessanti nel lungo termine. Se non si vuole effettuare una scelta singola, c’è la possibilità di investire in prodotti che investono in tutti i temi legati a megatrend di lungo termine e offrono l’opportunità di una buona diversificazione di portafoglio perché meno soggetti all’andamento direzionale di un solo tema.

Online Sim ha selezionato i migliori fondi tematici e quelli che puntano sui megatrend venduti in Italia a prescindere dalla loro asset class di appartenenza (azionari, bilanciati, obbligazionari).

Il risultato dell’analisi sui migliori prodotti tematici e megatrend che hanno un rendimento di almeno 3 anni è questa:

  • In vetta alla graduatoria c’è AB FCP I US Thematic Research Portfolio Classe A EUR H un azionario Usa che guarda alla società a grande capitalizzazione e ha uno stile growth. Il fondo a tre anni rende il 13,70% (Fonte: Morningstar, dati in euro aggiornati a ottobre 2020) e investe in società statunitensi operanti in diversi settori – con una preferenza per tecnologia e salute – che hanno un’esposizione positiva ai temi dell’investimento sostenibile sotto il profilo ambientale o sociale, sostanzialmente compatibili con la realizzazione degli Obiettivi per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.
  • Pictet – Global Megatrend Selection Classe R USD rende a tre anni il 7,12% (Fonte: Morningstar, dati in euro aggiornati a ottobre 2020) ed è un azionario internazionale. Investe sui trend secolari con un occhio di riguardo a tecnologia, beni industriali e beni di consumo ciclici. Il mercato americano vale il 60% del portafoglio.
  • Pictet – Global Thematic Opportunities- Classe R EUR Acc rende a tre anni rende il 6,10% (Fonte: Morningstar, dati in euro aggiornati ottobre 2020). Si tratta di un azionario internazionale a stile growth e investe principalmente in titoli che possono beneficiare di temi di mercato globali a lungo termine derivanti da cambiamenti economici e sociali secolari come demografia, stile di vita e consumi, normative o ambiente.

Altri fondi oggi non ancora disponibili in piattaforma:

  • Guarda alla sostenibilità JSS Sustainable Equity – Global Thematic I EUR acc un fondo azionario internazionale a stile growth che a tre anni rende il 13,28% (Fonte: Morningstar, dati in euro aggiornati a ottobre 2020). Il fondo investe principalmente in piccole e medie imprese innovative ed orientate al futuro, che si impegnano a lungo termine al di là delle norme nazionali ed internazionali e forniscono un notevole contributo alle economie ecologicamente e socialmente compatibili. Energia pulita, l’efficienza delle risorse, la salute, l’acqua, la mobilità e i consumi sostenibili sono i temi preferiti, il 68% del portafoglio è investito in America.
  • Robeco MegaTrends D EUR, un fondo azionario internazionale che guarda alle società a grande capitalizzazione e ha uno stile growth. Il fondo a tre anni rende il 10,36% (Fonte: Morningstar, dati in euro aggiornati a ottobre 2020) e investe su tre trend principali: la digitalizzazione dell’economia, il Rinascimento Industriale USA, l’invecchiamento della popolazione legato alla salute. Tecnologia, finanza e salute sono i primi tre settori in portafoglio e il mercato Usa vale il 48% del portafoglio.

Scopri sulla piattaforma Online SIM le modalità per investire.


Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

 

Articolo precedente

Perché il Recovery fund Ue spinge i green bond. Dove investire

Articolo successivo

Elezioni Usa: tutti i rischi e le opportunità del post elezione

Autore

Roberta Caffaratti

Roberta Caffaratti

E' responsabile delle attività di editoria aziendale e di content marketing di Lob Pr+Content. Ha seguito per anni il settore del risparmio gestito prima come caporedattore di Bloomberg Investimenti e poi vice caporedattore di Panorama Economy (gruppo Mondadori). E' stata chief content web manager di News 3.0.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *