La ricerca di un megatrend di investimento di lungo termine rappresenta certamente una scelta vincente per chi ha la pazienza di aspettare a lungo un risultato. Scopri cos’è un megatrend e quali sono le scelte vincenti nei prossimi 10 anni.

Cos’è un megatrend

La definizione di megatrend è legata a filo doppio con la parola cambiamento. I megatrend, infatti, hanno il potere di cambiare ciò che incontrano: dalla tecnologia alla società, dall’ambiente all’industria, fino al comportamento dei consumatori e alla demografia. Un megatrend è qualcosa di più di una semplice tendenza di mercato. Secondo il Copenhagen Institute for Futures Studies, il think tank danese che dal 1969 produce scenari e ricerche, analizza i megatrend e i rischi, in un’ottica di consulenza strategica, deve avere tre caratteristiche chiave:

  • Impatto globale. La portata del megatrend deve essere globale e avere un impatto su persone e imprese, economia e cultura.
  • Lunga durata. L’orizzonte temporale di un megatrend deve essere di minimo 10 anni e può arrivare anche fino a 30.
  • Rottura con il passato. Il megatrend deve essere disruptive rispetto al passato segnando un cambiamento epocale per le persone, le istituzioni e l’economia.

Quali sono i megatrend a 10 anni

Per scoprire quali sono i megatrend vincenti nei prossimi 10 anni un’indicazione arriva dallo studio Future Opportunities Report: The Global 50 2023 a cura di Dubai Future Foundation che parte dalle scoperte scientifiche, tecnologiche, economiche, ambientali e sociali che sono pronte a guidare il cambiamento da qui al 2034.

Il report si basa sul fatto che megatrend e altre tendenze globali sono interconnessi e hanno molteplici implicazioni per la crescita, prosperità e benessere. Per questo, sono stati identificati 4 scenari possibili che guidano il cambiamento in maniera trasversale e sono alla base dei megatrend e delle implicazioni per la crescita economica.

La tecnologia diventerà dominante

La tecnologia guida la crescita in tutti i settori nel lungo termine e sarà onnipresente entro il 2070. Il cambiamento sarà radicale nella vita quotidiana con l’introduzione di sistemi evoluti per i consumi energetici. Internet sarà diverso da come lo conosciamo oggi. Si dà per scontato che automazione, miniaturizzazione, intelligenza artificiale e raccolta dati in tempo reale saranno la norma con benefici diffusi e due rischi principali: la diffusione di tecnologie utilizzate per controllare la vita quotidiana delle persone e un maggior utilizzo delle macchine che renderà superfluo il lavoro umano e le competenze.

L’IA sostituirà 85 milioni di posti di lavoro, ma ne creerà altri 97 milioni entro il 2025; oltre il 50% del valore economico futuro si baserà su piattaforme abilitate dal digitale, e si prevede che l’e-commerce globale raggiungerà i 5,4 trilioni di dollari entro il 2026.

La vita sarà più lunga e in salute

Il progressi del potenziamento umano – neurologico e fisico – la genotipizzazione e la fenotipizzazione consentiranno di arrivare a medicina e nutrizione personalizzate, migliorando radicalmente la prevenzione delle malattie. Quando le malattie non potranno essere prevenute, le procedure diagnostiche rapide e non invasive consentiranno un intervento tempestivo. L’aspettativa di vita più lunga e una migliore qualità della vita avranno un impatto significativo su istruzione, occupazione e pensione e creano la necessità di avere nuovi modelli di reddito, risparmio e consumi.

Salute mentale e fisica guidano il megatrend di investimento della vita che si allunga e ha implicazioni non solo nel settore sanitario, ma anche in quello demografico e del lavoro. È necessario sostenere l’allungamento della vita media, con investimenti in scienza e tecnologia puntando alla personalizzazione delle cure e al miglioramento dell’accesso ad esse. Si prevede che il mercato delle tecnologie di realtà aumentata e virtuale raggiungerà 454 miliardi di dollari a livello globale entro il 2030.

Cambiamento climatico e natura

Spinto sia dall’inquinamento causato dall’uomo e da cause naturali, il cambiamento climatico continuerà. I progressi tecnologici e globali da soli non basteranno a cambiare le cose, le temperature continueranno a salire così come le emissioni. Ridurre al minimo i rischi ambientali, ripristinare la biodiversità creando un habitat più sano per tutti è una priorità. Questo presuppone l’utilizzo di nuovi materiali che consentirà alternative sostenibili per mitigare i rischi, per esempio attraverso la cattura del carbonio o batteri sintetici capaci di eliminare i rifiuti non biodegradabili.

Crescono le disuguaglianze

Le disuguaglianze a livello globale stanno aumentando. I redditi variano da Paese a Paese, così come l’accesso alla tecnologia e all’istruzione non sono universali. Discriminazione, emarginazione e mancanza di diritti legali dividono la società. In particolare, la scarsità di acqua e la sicurezza alimentare continueranno a essere un problema. Le economie a basso reddito non cresceranno in modo uniforme e l’urbanizzazione presenteranno enormi rischi e opportunità. Offrire soluzioni per la maggior parte dell’umanità a bisogni complessi e universali, ottimizzare i sistemi su cui fare affidamento, salvaguardare i rischi che potrebbero derivare da società più fragili di fronte alle crisi è un obiettivo di lungo termine.

IDEE DI INVESTIMENTO

Per investire sui megatrend di lungo termine che guardano al cambiamento climatico, biodiversità, diritti umani e innovazione tecnologica. Online SIM mette a disposizione diversi portafogli modello che consentono la massima diversificazione.

  • Per investire su un impatto sociale ed ambientale positivo, Online SIM offre Natixis ESG Dynamic Allocation. Si tratta di un portafoglio ESG flessibile costituito da due strategie con finalità differenti con un rendimento annualizzato del 5,03% (dati aggiornati dicembre 2023). L’utilizzo di strumenti innovativi come i green e i social bond e di strategie con un chiaro ed esplicito obiettivo di sostenibilità e di impatto in termini di raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile.

portafoglio modello Natixis

  • Per diversificare l’asset allocation tra azioni e obbligazioni, Online SIM offre un portafoglio modello sul cambiamento climatico. Ha un rendimento a tre anni del 10,57% (dati aggiornati a dicembre 2023). Il portafoglio è costruito in collaborazione con Main Street Partners, boutique finanziaria inglese specializzata in ESG.

portafoglimodello

  • Per combattere la disuguaglianza sociale e migliorare i diritti umani Online SIM offre un portafoglio modello che punta sull’uguaglianza di genere. Il portafoglio ha un rendimento a tre anni del 15,71% (dati aggiornati a dicembre 2023). Costruito in collaborazione con Main Street Partners, boutique finanziaria inglese specializzata in ESG.

portafoglio modello uguaglianza genere

Scopri i nuovi Fondi ESG per investire in modo sostenibile sui trend di lungo termine legati alla sostenibilità ambientale e sociale.

Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Articolo precedente

Plastica: le regole dell'Europa per riduzione, riuso e riciclo

Articolo successivo

Asset allocation 2024: come diversificare in bond high yield

Autore

Roberta Caffaratti

Roberta Caffaratti

Competenze:
Giornalista segue da oltre 20 anni le dinamiche del mercato del risparmio gestito, della consulenza finanziaria e dei protagonisti del mondo degli investimenti. Per Online SIM scrive di scenari e storie di mercato, megatrend e idee di investimento, educazione finanziaria.

Esperienza:
É stata caporedattore di Bloomberg Investimenti e poi vicecaporedattore di Panorama Economy (Gruppo Mondadori).
Nel 2015, dopo la lunga carriera nella carta stampata economica, è passata alla comunicazione come responsabile delle attività di editoria aziendale e di content marketing di Lob Pr+Content occupandosi di progetti editoriali in diversi settori (risparmio, finanza, assicurazioni).
Dal 2015 cura la redazione dei contenuti del Blog di Online SIM, che oggi conta oltre 1200 articoli.

Formazione:
Ha una laurea in lingue e letterature straniere e una specializzazione in giornalismo.

Link ai social:

Nessun commento

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa