Ricordate il classico adagio commerciale “Prima i clienti”? Bene, per le aziende più illuminate si sta trasformando in “Prima i dipendenti”. Questo è l’obiettivo del Manifesto EX firmato da 34 professionisti e influencer delle risorse umane che hanno analizzato i trend del mondo del lavoro a livello globale.

Il cliente va dimenticato? Non proprio. Secondo il Manifesto, l’ottimizzazione dell’esperienze dei clienti, che è stata una priorità assoluta per la maggior parte delle aziende consumer resta centrale, ma l’esperienza dei dipendenti ora è più urgente.

Lavoro e inclusione: cosa significa pensare ai dipendenti

  • Per le aziende diventa importante guardare all’interno, progettando luoghi di lavoro che aumentino le prestazioni aziendali attraverso il benessere dei dipendenti. Semplice, ma non per tutti, perché significa spesso cambiare la propria organizzazione aziendale.
  • Si tratta di un altro passo verso un mondo del lavoro che guarda all’inclusione sociale e meno al profitto.
  • Esempi virtuosi di questo tipo di organizzazione aziendale sono Patagonia, Airbnb e Shopify che nel momento in cui il fenomeno della Great Resignation era in atto hanno saputo cambiare e valorizzare i propri dipendenti.
  • Si tratta di un cambiamento culturale che comincia con il reclutamento del personale, continua con programmi di formazione costanti, opzioni di lavoro flessibili, interfacce tecnologiche all’avanguardia e design dei posti di lavoro a misura d’uomo.

Il mantra “Prima i dipendenti” è senza dubbio provocatorio, in particolare per settori come il commercio al dettaglio. Ma il trend è in atto per un motivo semplice: se i dipendenti sono più felici e supportati al meglio, anche l’esperienza del cliente migliorerà, inevitabilmente.

IDEE DI INVESTIMENTO

Per investire sull’inclusione sociale Online SIM ha selezionato portafogli modello offerti dalle migliori società di gestione e specialisti ESG al fine di includere i più recenti investimenti sostenibili:

  • MainStreet Partners, esperti nella valutazione e fornitura di dati su fondi ESG. Obiettivo creare portafogli modello capaci di ottenere performance finanziarie ed ottimizzare risultati ambientali, sociali e di buon governo. Il portafoglio Uguaglianza di Genere investe in fondi azionari che privilegiano aziende con solidi fondamentali ed attente al tema della partecipazione femminile nella direzione aziendale.

portafoglio modello uguaglianza genere

  • Natixis Investment Managers, pionieri degli investimenti sostenibili e specializzati in fondi ESG innovativi, ricercano le performance partendo dalla valorizzazione dell’impatto sociale ed ambientale positivo. Natixis ESG Dynamic Allocation è un portafoglio ESG flessibile costituito da due strategie con finalità differenti: la prima è di lungo periodo (“core”) e prevede l’investimento in fondi internazionali diversificati, la seconda invece è di breve periodo (“satellite”), più dinamica, che cerca di sfruttare in maniera tattica i trend del momento. L’utilizzo di strumenti innovativi come i green e i social bond e di strategie con un chiaro ed esplicito obiettivo di sostenibilità e di impatto in termini di raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile.

fondi portafoglimodello ESG

Scopri anche i fondi ESG disponibili sulla nostra piattaforma per investire sui trend di lungo termine della sostenibilità ambientale e sociale.

Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Articolo precedente

Come sarà il futuro dei rendimenti dei Titoli di Stato

Articolo successivo

I megatrend ESG per investire nel 2023

Autore

Roberta Caffaratti

Roberta Caffaratti

Giornalista segue da oltre 20 anni le dinamiche del mercato del risparmio gestito, della consulenza finanziaria e dei protagonisti del mondo degli investimenti. Prima come caporedattore di Bloomberg Investimenti e poi vicecaporedattore di Panorama Economy (Gruppo Mondadori).
Nel 2015, dopo la lunga carriera nella carta stampata economica, è passata alla comunicazione come responsabile delle attività di editoria aziendale e di content marketing di Lob Pr+Content occupandosi di progetti editoriali in diversi settori (risparmio, finanza, assicurazioni).
Dal 2015 cura, inoltre, la redazione dei contenuti del Blog di Online SIM, che oggi conta oltre 1200 articoli.

Nessun commento

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa