La buona notizia: il 2021 sarà un anno di ripresa per gli investitori obbligazionari. La cattiva notizia: la caccia al rendimento obbligazionario non è mai stata così difficile.

Analizziamo la buona notizia. L’aumento dei rendimenti delle obbligazioni significa ovviamente un calo dei prezzi dei bond, almeno sulla carta, e i rendimenti aumenteranno in base alla ripresa economica e al ritorno del denaro sul mercato obbligazionario. Per capire dove dirigersi, quindi, e far sì che la caccia al rendimento sia fruttuosa bisogna guardare dove va il denaro dei grandi investitori e dove si possono trovare le opportunità migliori. Per gli investitori alla ricerca di rendimenti più elevati e una corretta diversificazione del portafoglio per proteggersi ci sono tre aree chiave secondo le analisi di Morgan Stanley, J.P. Morgan asset management, Loomis Sayles, affiliata di Natixis IM, e Pictet asset management.

  • Il piano vaccinale partito su larga scala e le manovre di sostegno fiscale in via di definizione o già decise come in Usa sono a sostegno dell’economia e delle aziende, e spingono il mercato delle obbligazioni corporate e high yield in particolare. L’orizzonte dei gestori, in uno scenario di ripresa, si sta allargando dai titoli con rating doppia B, i primi a ripartire, verso titoli con rating singolo B e triplo C che potrebbero iniziare a sovraperformare.
  • La ripresa economica nei mercati emergenti è rimasta indietro rispetto a quella dei mercati sviluppati, e questo rende le obbligazioni dei mercati emergenti, in quadro di ripresa economica globale, più interessanti. La corsa ai mercati emergenti da parte dei grandi investitori è già partita ed è dovuta anche alle manovre della Federal Reserve che continua ad acquistare titoli di stato e obbligazioni societarie, mantenendo i tassi di interesse vicini allo zero. In questo contesto il valore del dollaro dovrebbe diminuire rispetto alle altre principali valute di riserva, come l’euro o lo yen, e questo rende interessanti le obbligazioni emergenti in valuta.
  • Per compensare il rischio del portafoglio obbligazionario la soluzione ideale sono le obbligazioni convertibili che danno una cedola e possono essere convertite in azioni. Le obbligazioni convertibili sono un buon antidoto alla volatilità e fornire agli investitori più opzioni in uno scenario di ripresa in rapida evoluzione. L’asset class si è dimostrata la più forte nel 2020 e potrebbe continuare a fare bene quest’anno.

IDEE DI INVESTIMENTO

Per andare a caccia di rendimento con un’ottica di lungo periodo la strada dei fondi obbligazionari high yield è quella più consigliata nel 2021. I rendimenti più consistenti si trovano sulle obbligazioni degli Stati Uniti e dei Paesi emergenti ma ci sono buone occasioni anche in Europa. Per investire in un’ottica di massima diversificazione, ci sono i fondi obbligazionari high yield globali (Categoria Morningstar Obbligazionari High Yield Globali).

Ecco la top 5 dei prodotti presenti sulla piattaforma di Online Sim.

La Top 5 dei fondi obbligazionari high yield globali

ProdottoRendimento 3yRendimento YTD
Janus Henderson Horizon Fund - Global High Yield Bond Fund Usd Classe A8,61%2,11%
BGF Global High Yield Bond Fund Classe E2 USD7,22%1,91%
Pimco High Yield Bond Fund Classe E Acc6,59%1,86%
Schroder High Yield Classe A EUR6,36%2,33%
Bny Mellon Global High Yield Bond Fund (eur) Classe A6,34%2,09%
Nella tabella, i migliori prodotti obbligazionari high yield presenti sulla piattaforma di Online Sim ordinati per rendimento a tre anni. Dati in euro aggiornati a febbraio 2020. Fonte: Morningstar

Per diversificare il portafoglio in obbligazioni convertibili ci sono fondi obbligazionari specializzati che investono a livello globale. Online Sim ha selezionato quelli presenti in piattaforma tra i campioni di rendimento 2020 secondo dati Fida.

Fondi obbligazionari convertibili: i campioni di rendimento

ProdottoPerformance 2020Performance 3y
Schroder ISF Global Convertible Bond EUR Hedged22,07%22,63%
EdR Fund Global Convertibles A (EUR)21,25%19,99%
UBS (Lux) Bond Sicav - Convert Global (EUR) P-acc20,83%25,80%
DWS Invest Convertibles Lc20,20%20,17%
Morgan Stanley Global Convertible Bond Classe AH EUR19,11%22,98%
Nella tabella, i fondi obbligazionari che investono sui bond convertibili che hanno avuto i rendimento migliore nel 2020 e sono presenti sulla piattaforma di Online Sim. Dati aggiornati a dicembre 2020. Fonte: Fida

Scopri i portafogli modello che Online SIM ha selezionato tra quelli offerti dalle migliori società di gestione, compresi i più recenti investimenti sostenibili.

Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Articolo precedente

Portafogli modello: come costruire un’allocazione bilanciata

Articolo successivo

Asset allocation: chi ha paura dell’inflazione

Autore

Roberta Caffaratti

Roberta Caffaratti

E' responsabile delle attività di editoria aziendale e di content marketing di Lob Pr+Content. Ha seguito per anni il settore del risparmio gestito prima come caporedattore di Bloomberg Investimenti e poi vice caporedattore di Panorama Economy (gruppo Mondadori). E' stata chief content web manager di News 3.0.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *