Tag

migliori fondi inflation linked

I migliori fondi inflation linked permettono d’investire in strumenti finanziari che prevedono il rimborso del valore nominale alla scadenza. Questi offrono infatti un rendimento indicizzato in base all’andamento del tasso inflazionistico del Paese in riferimento. Le obbligazioni inflation-linked si possono guadagnare un posto di primo piano in momenti di forte inflazione. In un contesto dove l’inflazione continua a salire gli investitori sono alla ricerca di soluzioni per poter cercare di tutelare il proprio portafoglio. La soluzione in questo caso può essere rappresentata dalle obbligazioni indicizzate all’inflazione. I migliori fondi inflation linked sono concepiti per aiutare gli investitori a proteggersi dall’impatto negativo dell’inflazione. Scopri i fondi di investimento disponibili sulla piattaforma.
obbligazioni-inflazione-investire-banche-centrali
Focus

Il rialzo dei tassi di interesse deciso dalla Banca centrale americana (FED) e dalla Banca centrale europea (BCE) porta con sé il rialzo dei rendimenti dei bond. Oggi la diversificazione in prodotti obbligazionari è più interessante rispetto a sei mesi fa. Il dilemma, secondo l’analisi di T. Rowe Price, è

Leggi tutto
fondi-inflation-linked
Focus

Le obbligazioni inflation-linked si sono guadagnate un posto di primo piano nel ristretto universo dei bond che offrono un buon rendimento. Questo ha portato i fondi obbligazionari specializzati in bond agganciati all’inflazione a guadagni medi dell’1,69% nel primo trimestre 2022. Si tratta di un risultato importante per un’asset class dove

Leggi tutto
grafico-convertibili-maggio
Focus

C’è un enigma che condiziona i mercati in queste settimane e ha un nome: inflazione. La prospettiva di una brusca ripresa delle pressioni inflazionistiche sta iniziando a preoccupare i grandi investitori, ed è l’America in particolare, l’area su cui prestare maggiore attenzione. Secondo l’analisi di Patrick Zweifel, Chief Economist di

Leggi tutto
fondi-inflation-linked
Scenari

L’America intende rialzare i tassi, nonostante l’inflazione debole, l’Europa intende tenere i tassi bassi, nonostante l’inflazione debole. Due direzioni diverse un obiettivo comune: vedere l’indice dei prezzi stabilizzarsi attorno al 2%, sintomo di una crescita economica sana. Questo target per la Banca centrale americana (FED) potrebbe essere raggiunto presto e

Leggi tutto
mercati-tassi-elezioni-investimenti
Storie

Dopo un inizio d’anno positivo per le Borse mondiali, marzo e l’arrivo della primavera potrebbero segnare una svolta: in America con il possibile rialzo dei tassi Fed, in Europa con l’avvio della discussione sul futuro dell’Unione europea con alcuni summit chiave e con l’inizio della fine del Quantitative easing. Insomma,

Leggi tutto
fondi-inflation-linked
Focus

Mario Draghi ha impostato la sua politica monetaria nella consapevolezza che l’inflazione, ovvero l’aumento generalizzato e prolungato dei prezzi che incide direttamente sui consumi, superi stabilmente l’1%. Ma l’aumento delle quotazioni del petrolio, dopo il taglio della produzione deciso dall’Opec, e un euro debole dei confronti del dollaro potrebbero far

Leggi tutto