Cambiamenti climatici, smart cities, salute, invecchiamento demografico, acqua, veicoli elettrici: scopri con Online Sim quali sono i megatrend che stanno cambiando il mondo e le opportunità su cui investire.

I megatrend di oggi e del futuro

Non esistono megatrend che vanno bene oggi e che non siano validi anche il futuro. La definizione stessa di megatrend include allo stesso tempo una tendenza e una durata che è di lungo termine (minimo 5 anni) o di lunghissimo termine, quando una tendenza è etichettata come secolare.

Investire oggi in un megatrend significa quindi investire nel futuro e abbracciare i cambiamenti a cui la società e l’economia vanno incontro.

I megatrend economici sono alla base della costruzione dei portafogli di investimento dei cosiddetti fondi tematici che individuano un tema ampio su cui puntare nel lungo termine.

In che modo investire nei megatrend

I fondi tematici sono un’evoluzione dei fondi settoriali che puntavano su un unico comparto di investimento, per esempio tecnologia, guardando al tema in maniera più generale più che al singolo settore. Tale tema è solitamente legato a una tendenza economica di lungo termine che porta a cambiamenti strutturali nella società e nelle organizzazioni aziendali.

Quali sono le caratteristiche un fondo tematico:

  • Cavalcare un megatrend di investimento che sia legato a un cambiamento sociale ed economico in corso e abbia una prospettiva di lungo periodo;
  • Dietro a un megatrend c’è sempre un’idea innovativa e concreta che deve avere una tenuta nel tempo;
  • Costruire una buona diversificazione di portafoglio, cercando di contenere i rischi e puntando a una decorrelazione con l’andamento direzionale del mercato.

Le opportunità di investimento nei megatrend

Per investire nei megatrend ci sono fondi azionari tematici che solitamente investono in maniera globale su più Borse, ma possono anche concentrarsi su un’unica area a livello geografico, e individuano le forze strutturali che modellano il mondo in cui viviamo, ovvero i temi che sono in grado di trasformare il mondo di domani e sono un’opportunità interessante per gli investitori di oggi. Non c’è dubbio che la pandemia da Covid-19 abbia accelerato alcune tendenze che erano già in atto e renda oggi alcuni temi più forti rispetto ad altri.

Facciamo qualche esempio di megatrend secolare:

1 – Le nuove politiche per il climate change post Covid-19 sono un megatrend di investimento sostenibile su cui i gestori globali puntano con convinzione nella costruzione dei portafogli. Si tratta di un trend secolare che punta a gestire i rischi legati al cambiamento climatico e, secondo l’analisi di Amundi, rafforza settori come le energie alternative che sono si sono rivelate il miglior investimento del 2020 ma anche all’utilizzo di veicoli elettrici e in generale la conversione delle industrie verso l’utilizzo di energie pulite come l’idrogeno.
In particolare, le prospettive di crescita nel lungo periodo delle nuove energie possono beneficiare della transizione energetica in Europa – come dimostrato dal recente annuncio di un Green Deal europeo che dovrebbe rendere l’Europa il primo continente a zero emissioni di carbonio entro il 2050 – dall’elettrificazione di trasporti, edilizia e settore manifatturiero all’eolico e solare che saranno le principali fonti di energia entro il 2030.

Per investire sulle aziende che hanno a cuore l’ambiente sul mercato italiano esistono fondi azionari specializzati in ecologia (Categoria Morningstar Azionari Settore Ecologia)

  • BNP Paribas Energy Transition Classe N Eur Acc ha un rendimento del 144,3% nel 2020 secondo dati Morningstar (+12% a gennaio 2021). Si tratta di un azionario globale che investe non solo in energie ma anche in materie prime ed è stato lanciato nel 2013. Il primo settore in portafoglio sono i beni industriali (35,5%). Gli Stati Uniti (44%) sono il Paese più pesante.
  • Schroder Global Climate Change Equity Classe A USD ha un rendimento del 36,7% nel 2020 secondo dati Morningstar (+4,70% a gennaio 2021). Si tratta di un azionario globale che investe in società che beneficeranno degli sforzi volti a contenere o limitare l’effetto delle variazioni climatiche globali. Il primo settore in portafoglio sono i beni industriali (39,4%). Gli Stati Uniti (38,7%) sono il Paese più pesante.
  • Vontobel Clean Technology Classe B ha un rendimento del 27,7% nel 2020 secondo dati Morningstar (+4,25% a gennaio 2021). Si tratta di un fondo azionario globale nato nel 2008 che si focalizza su beni industriali e tecnologie pulite investendo in energia e materie prime. Il 47% del portafoglio è investito in America.
  • Mirova Europe Environmental Equity Fund classe R Dis ha un rendimento del 25,5% nel 2020 secondo dati Morningstar (+5,45% a gennaio 2021). Si tratta di un fondo azionario globale nato nel 2013 che investe su società che svolgono attività volte principalmente a risolvere problematiche ambientali. Beni industriali e materie prime sono i primi settori in portafoglio. L’Europa euro e non euro vale il 71%.
  • Nordea 1 – Global Climate and Environment Fund Classe BP Eur ha un rendimento del 20,1% nel 2020 secondo dati Morningstar (+4,77% a gennaio 2021). Si tratta di un fondo azionario globale nato nel 2008 che investe su società che si prevede beneficeranno, direttamente o indirettamente, dell’evoluzione delle problematiche ambientali, tra cui i cambiamenti climatici. Beni industriali e materie prime sono i primi settori in portafoglio. Gli Stati Uniti con il 65% sono il primo mercato.

2 – Un altro grande rischio legato al cambiamento climatico è quello della scarsità delle risorse idriche che impatta direttamente sulla povertà della popolazione globale e crea polarizzazione. Secondo l’analisi Citi Global Perspectives & Soluzioni (GPS) solo l’8% di acqua dolce viene utilizzato per il consumo umano. La maggior parte dell’acqua dolce è utilizzata per agricoltura e per scopi industriali ed è qui che la marcia verso modelli di produzione più sostenibile può fare la differenza. L’acqua è un megatrend secolare che sta cambiando il modo di fare agricoltura verso soluzioni tecnologiche che porterebbero a un risparmio di acqua. Nel 2020 il segmento legato all’acqua non ha corso come avrebbe dovuto secondo l’analisi di Thematics AM, affiliata di Natixis IM, il settore idrico non ha corso come avrebbe dovuto nel 2020, restando lontano dalle performance legate alla tecnologia. Proprio per questo sono un’occasione per il 2021 perché hanno valutazioni non troppo elevate, mentre le aspettative di crescita sono ancora allettanti.

Per investire sul tema acqua sul mercato italiano ci sono prodotti azionari internazionali specializzati (Categoria Morningstar Azionari settore acqua). Ecco i migliori tre:

  • JSS Sustainable Equity Water Fund P EUR dist è un fondo azionario internazionale che ha reso il 20,62% nel 2020 secondo dati Morningstar (+7,51% a gennaio 2021) che è partito nel 2007 e punta su beni industriali e salute come settori e su America come primo mercato.
  • BNP Paribas Aqua Classe Classic Eur Acc è un fondo azionario internazionale che ha reso l’8,77% nel 2020 secondo dati Morningstar (+4,51% a gennaio 2021) che ha cinque anni di vita e ha la particolarità di diversificare anche in azioni cinesi di tipo A.
  • Pictet-Water R EUR che ha reso il 2,84% nel 2020 secondo dati Morningstar (+5,42% a gennaio 2021) ha 20 anni di vita e ha la particolarità di diversificare anche sul settore dell’aria.

3 – Un altro megatrend cha ha avuto un’accelerazione post Covid è sociale ed è strettamente collegato all’andamento demografico. Secondo l’analisi di Robeco, il megatrend è secolare ed è guidato dal fenomeno dell’invecchiamento della popolazione, dall’ingresso nel mercato del lavoro delle nuove generazioni di nativi digitali e dall’ascesa della classe media nei Paesi emergenti, in particolare Cina e India. Ma è senza dubbio l’invecchiamento della popolazione a dare la spinta maggiore alla composizione dei fondi tematici che guardano ai cambiamenti demografici.

I migliori fondi a tema demografia e invecchiamento della popolazione con una storia di almeno 3 anni:

  • Il fondo azionario globale Fidelity Global Demographic fund  è un fondo azionario internazionale che ha reso il 19,10% nel 2020 secondo dati Morningstar (+2,49% a gennaio 2021) punta sui settori salute, beni di consumo e sugli effetti dell’aumento dell’aspettativa di vitadelle popolazioni che invecchiano, oltre che della creazione di ricchezza nei mercati emergenti. Tecnologia e salute sono i settori più pesanti in portafoglio e il mercato americano vale il 48% dell’asset allocation.
  • Lo Funds Golden Age Eur Classe Rè un fondo azionario internazionale che ha reso il 18,06% nel 2020 secondo dati Morningstar (+4% a gennaio 2021). Il fondo investe in società redditizie e liquide i cui ricavi sono in gran parte generati da cura per le persone di 55 anni o più. E’ principalmente focalizzato sui settori della salute, finanziaria e del consumatore, ma con una ripartizione flessibile tra i settori, sotto-settori e aree geografiche.
  • AXA World Funds – Framlington Longevity Economy A Capitalisation EURè un fondo azionario internazionale che ha reso il 7,21% nel 2020 secondo dati Morningstar (+5,10% a gennaio 2021).  Il portafoglio di questo fondo azionario internazionale è fortemente concentrato sul settore salute che pesa il 63% sul totale dell’asset allocation e sul mercato americano.
  • DECALIA Silver Generation A1 Acc EURè un azionario europeo che ha l’obiettivo di investire in titoli che beneficeranno strutturalmente dell’invecchiamento della popolazione come, ad esempio, risparmi finanziari, attrezzature mediche, sanità, tempo libero, prodotti farmaceutici, servizi per le dipendenze, cura della casa e della persona, case automobilistiche. Ha perso il 3% nel 2020 secondo dati Morningstar (+2,51% a gennaio 2021).

4 – Il tema robotica che investe sull’innovazione delle macchine che si sostituiscono all’uomo sia nell’industria 4.0, sia nella vita quotidiana per compiere azioni semplici (assistenti virtuali e domotica), o più complesse (auto a guida autonoma) è una scelta ciclica di lungo termine. L’indice Robo Global Robotics and Automation, che è preso a riferimento dai gestori come benchmark, da aprile 2020 ha cominciato a salire senza più fermarsi con una performance da gennaio a dicembre 2020 del 33,5% (+18,5% da gennaio 2015 a dicembre 2020). Il tema della robotica è strettamente correlato anche alla blockchain e alle smart cities e all”industria 4.0.

Per investire sul tema della robotica la scelta non è così ampia. Non esiste una categoria per questi fondi ma ci sono già dei prodotti con una storia lunga almeno tre anni, ecco i migliori tre:

5 – Il tema della salute è diventato centrale nel corso della pandemia ma era già al centro di una trasformazione epocale che vede nella digitalizzazione un driver decisivo.

E’ cambiata la  diagnostica (test e screening). Il tracciamento dei contatti del virus è l’esempio di questo trend che era già una realtà per monitorare, grazie a sistemi di e-health, i malati cronici, tra altri i diabetici, oppure anziani e disabili, che possono vedere il medico senza doversi spostare da casa.

E’ cambiata la distribuzione dei farmaci che non è più solo fatta dalla farmacie che si stanno attrezzando per fornire più servizi sanitari (esami del sangue, allergie, tamponi, cure oculistiche, consigli alimentari). I medici virtuali sono una realtà (wearable device, l’assistenza virtuale, app telefoniche). Investire sulla trasformazione dell’healthcare, secondo l’analisi di Pictet Asset Management, è un’opportunità di investimento che nel breve periodo, quello per certi versi più opportunistico e tattico, si focalizza principalmente sulle biotecnologie, quindi su quelle aziende che sono in fase avanzata nella ricerca sui vaccini e sulle terapie per il COVID-19 come le biotech, ma nel lungo termine l’attenzione va al segmento della diagnostica, al med tech, alla medicina digitale e alla robotica applicata alla medicina.

Il digital health, per esempio, è un tema sicuramente destinato a crescere in maniera rilevante.

Per investire sui megatrend legati alla trasformazione del settore healthcare ci sono fondi azionari globali specializzati (Categoria Morningstar Azionari Settore Salute). Ecco i migliori sulla piattaforma di Online Sim:

  • CS (Lux) Global Digital Health Equity Fund Classe B USD Acc è un azionario internazionale che ha reso l’89,24% nel 2020 secondo dati Morningstar (+13,43% a gennaio 2021). Il fondo è partito nel 2017 ed è investito al 95% nel settore della salute prevalentemente in America.
  • Pictet – Biotech Classe Hr Eur è un azionario internazionale che ha reso il 33,87% nel 2020 secondo dati Morningstar (+6,80% a gennaio 2021). E’ investito in salute al 100% e privilegia società focalizzate sullo sviluppo di prodotti e dotate di solido potenziale commerciale.
  • BNP Paribas Health Care Innovators Classe Classic Eur Acc è un azionario internazionale che ha reso il 14,4% nel 2020 secondo dati Morningstar (+7,7% a gennaio 2021). E’ investito al 100% sulla salute e all’80% in America.

6 – Se non si vuole abbracciare un unico megatrend, c’è la possibilità di investire in fondi azionari che investono in tutti i temi legati ai megatrend di lungo termine e offrono l’opportunità di una buona diversificazione di portafoglio perché meno soggetti all’andamento direzionale di un solo tema.

Abbiamo selezionato i migliori fondi tematici e quelli che puntano su tutti i megatrend venduti in Italia che hanno un rendimento di almeno 3 anni e sono presenti sulla piattaforma di Online Sim:

  • In vetta alla graduatoria c’è AB FCP I US Thematic Research Portfolio Classe A EUR H un azionario Usa che guarda alla società a grande capitalizzazione e ha uno stile growth. Il fondo a tre anni rende il 16,26% (Fonte: Morningstar, dati in euro aggiornati a gennaio 2021) e investe in società statunitensi operanti in diversi settori – con una preferenza per tecnologia e salute – che hanno un’esposizione positiva ai temi dell’investimento sostenibile sotto il profilo ambientale o sociale, sostanzialmente compatibili con la realizzazione degli obiettivi per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.
  • Pictet – Global Megatrend Selection Classe R USD rende a tre anni l’11,86% (Fonte: Morningstar, dati in euro aggiornati a gennaio 2021) ed è un azionario internazionale. Investe sui trend secolari con un occhio di riguardo a tecnologia, beni industriali e beni di consumo ciclici. Il mercato americano vale il 60% del portafoglio.
  • Pictet – Global Thematic Opportunities- Classe R EUR Acc rende a tre anni il 10,35% (Fonte: Morningstar, dati in euro aggiornati gennaio 2021). Si tratta di un azionario internazionale a stile growth e investe principalmente in titoli che possono beneficiare di temi di mercato globali a lungo termine derivanti da cambiamenti economici e sociali secolari come demografia, stile di vita e consumi, normative o ambiente.

Scopri sulla piattaforma Online SIM l’offerta completa dei prodotti di investimento per iniziare ad investire in fondi.


Note

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

 

Articolo precedente

Spotify e le altre: perché il podcast batte la musica. Come investire

Articolo successivo

Fondi healthcare: cosa c’è oltre al vaccino? Come investire

Autore

Online SIM

Online SIM

Online SIM SpA è la piattaforma italiana online per i tuoi investimenti, che offre l’opportunità di confrontare, scegliere ed acquistare, a commissioni di sottoscrizione scontate del 100% e con un Conto Deposito a Zero Spese, più di 4.000 fondi comuni di investimento e sicav di oltre 150 tra le migliori case di investimento al mondo, oltre 1.500 Piani di Accumulo del Capitale, Fondi Pensione, PIR Piani Individuali di Risparmio. e una vasta scelta di Fondi ESG sostenibili.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *